Sarà un luogo dove parlare di note, impressioni, musiche distanti e abbagli, sbagli e grovigli dell’anima…sarò un luogo dove incidere sogni, ascoltare canti e osservare il rapido inerpicarsi dei pensieri…saranno i giorni, quelli che dischiudono ogni porta, a fermarsi per raccontare.

7th Gennaio 2013

Foto con 3 note

LA NAVE

La parete di metallo e salsedine rifrange le luci fioche del porto. 
Il lento scorrere dei pensieri mi precede sull’incresparsi dell’onda…
tornerò a calpestare questa terra? Ti rivedrò? 
L’attesa prima dell’imbarco, dell’addio, dell’ultimo sguardo. 
E nuovamente il mio navigare quelle acque scure di tenebra, verso l’ignoto; 
affidandomi alle stelle e ai sogni. 
La mia patria è il mare…e ogni porto d’attracco solo un frammento di ricordi, 
che ancorati al cuore, lo incitano a pulsare. 

Paolo Coruzzi 

Palermo 7 gennaio 2013

LA NAVE

La parete di metallo e salsedine rifrange le luci fioche del porto.

Il lento scorrere dei pensieri mi precede sull’incresparsi dell’onda…

tornerò a calpestare questa terra? Ti rivedrò?

L’attesa prima dell’imbarco, dell’addio, dell’ultimo sguardo.

E nuovamente il mio navigare quelle acque scure di tenebra, verso l’ignoto;

affidandomi alle stelle e ai sogni.

La mia patria è il mare…e ogni porto d’attracco solo un frammento di ricordi,

che ancorati al cuore, lo incitano a pulsare.

Paolo Coruzzi 

Palermo 7 gennaio 2013

Taggato: poesieautoriforografiascrittori

Fonte: paolocoruzzi.it

  1. postato da paolocoruzzi